Dal Cdm via libera al decreto Balduzzi con le nuove norme sulla sanità

6 settembre 2012 | Pubblicato in: News

Su proposta del Ministro della salute Balduzzi, di concerto con i Ministri competenti, il Consiglio dei Ministri ha approvato nella serata di mercoledì 5 settembre un decreto-legge che reca, tra le novità, le aggregazioni tra medici di famiglia, pediatri, specialisti ambulatoriali e guardia medica allo scopo di garantire ai pazienti un’assistenza 24 ore su 24. Il testo sulla Sanità, che è passato da 27 a 16 articoli, prevede anche maggiore trasparenza sulle nomine dei direttori generali delle aziende e degli enti del SSR (sistema sanitario regionale).

 

Come spiegato in un comunicato stampa del Cdm diffuso al termine della riunione, “le Regioni infatti dovranno provvedere alla nomina dei DG attingendo ad un elenco regionale di idonei costituito a valle di una procedura selettiva che sarà svolta da una commissione costituita da esperti indipendenti, procedura a cui potranno accedere solo coloro che documenteranno, oltre ai titoli richiesti, un’adeguata esperienza dirigenziale nel settore. Saranno garantite idonee misure di pubblicità, anche sul web, dei bandi, delle nomine e dei curricula, oltre che di trasparenza nella valutazione degli aspiranti alla nomina.

 

Per i primari (dirigenti, medici e sanitari di strutture complesse) viene istituita una procedura selettiva affidata a primari della stessa disciplina, ma non della stessa Asl, sorteggiati a livello nazionale. Il direttore generale dovrà scegliere il primario necessariamente entro la rosa dei primi tre candidati. Per consentire il sorteggio, saranno costituiti entro tre mesi elenchi regionali dei primari per singole discipline e l’ elenco nazionale sarà la sommatoria degli elenchi regionali. Si aggiornano i Lea tenendo conto anche di nuove patologie emergenti con riferimento prioritario alla malattie croniche, alle malattie rare e al fenomeno della ludopatia”.

 

In allegato il comunicato stampa del Cdm e la bozza del decreto-legge in materia sanitaria come entrata nel Consiglio dei Ministri di ieri.

Elenco Allegati