Ddl anticorruzione, Camera, avvio dibattito in Assemblea dal 28 maggio

10 maggio 2012 | Pubblicato in: News
Dopo un lunghissimo stop le Commissioni riunite affari costituzionali e giustizia della Camera hanno proceduto alla votazione dell’emendamento Giachetti (che è stato approvato) al ddl sulla corruzione.
 
L’articolo 8-bis contiene norme in materia di collocamento fuori ruolo dei magistrati ordinari, amministrativi e contabili e degli avvocati e procuratori dello Stato. Il servizio in posizione di fuori ruolo non può essere prestato per più di cinque anni consecutivi. I magistrati ordinari, amministrativi e contabili e gli avvocati e procuratori dello Stato non possono in nessun caso essere collocati fuori ruolo per un tempo che, nell’arco del loro servizio, supera complessivamente dieci anni. I magistrati ordinari, amministrativi e contabili e gli avvocati e procuratori dello Stato che sono stati ricollocati in ruolo non possono essere nuovamente collocati fuori del ruolo organico se non hanno esercitato continuativamente ed effettivamente le proprie funzioni per al meno cinque anni. Le disposizioni prevalgono su ogni altra norma anche di natura speciale e si applicano anche agli incarichi già conferiti alla data della sua entrata in vigore.

Rinviata al 10 maggio la votazione dell’emendamento del Governo che prevede la modifica della concussione e l’introduzione del reato di induzione indebita a dare o a promettere denaro o altra utilità. In quella seduta si dovrebbe concludere l’esame di tutti gli emendamenti, in quanto l’avvio del dibattito in Assemblea è previsto a partire da lunedì 28 maggio prossimo.

Elenco Allegati