Enti locali, Filippeschi: “Condividiamo preoccupazioni comuni e loro richiesta incontro urgente con Monti”

23 aprile 2012 | Pubblicato in: News
“Legautonomie condivide le forti preoccupazioni espresse in questi giorni dall’ANCI e condivide la richiesta di un incontro urgente con il Presidente del Consiglio dei Ministri”. Lo dichiara Marco Filippeschi, presidente di Legautonomie e sindaco di Pisa, che prosegue: “L’assoluta rigidità espressa dal Governo in tema di tesoreria unica, patto di stabilità, trasferimenti statali, il groviglio normativo sull’IMU che vedrà da una parte i cittadini tartassati da tasse e imposte e dall’altra parte i sindaci nelle vesti di ‘crudeli esattori’ per conto dello Stato senza avere neppure una minima certezza di veder tornare quel gettito investito sul proprio territorio, impone uno stop e una profonda riflessione da parte del Governo. Non si sta andando nella giusta direzione. In piena recessione il Paese ha bisogno di politiche territoriali che diano ossigeno alle imprese, alle famiglie e ai cittadini. I comuni possono essere fondamentali in questo momento e fare la differenza. Senza liquidità né gettito, senza trasferimenti statali, senza autonomia impositiva, si torna indietro e si condanna il futuro dell’Italia. Legautonomie – conclude – aderirà senz’altro alla giornata nazionale di mobilitazione del 24 maggio dedicata ai temi del lavoro, dello sviluppo e della crescita, e promuoverà la migliore riuscita dell’iniziativa”.