Legautonomie aderisce alla campagna “L’Italia sono anch’io”

6 febbraio 2012 | Pubblicato in: Istruzione & cultura
“Aderisco alla campagna ‘L’Italia sono anch’io’ condividendone pienamente ispirazione ed obiettivi”. Così Marco Filippeschi, presidente di Legautonomie e sindaco di Pisa, comunica l’adesione alla campagna per la riforma del diritto di cittadinanza ai bambini nati in Italia da genitori stranieri regolari.
 
Legautonomie aderisce alla campagna "L'Italia sono anch'io"

Come presidente di Legautonomie e sindaco della città di Pisa, Filippeschi scrive al comitato promotore sottolineando la massima disponibilità per ogni iniziativa utile all’obiettivo della campagna: “Sono sicuro che la città di Pisa, a partire la suo Consiglio Comunale, saprà alimentare la campagna, all’altezza dell’impegno che ha sempre profuso sui temi della cittadinanza e dell’inclusione che la distinguono”.

“Come ho sostenuto nella recente celebrazione del “Giorno della Memoria” – conclude Filippeschi – la Città di Pisa, già protagonista della battaglia civile per il diritto di voto nelle elezioni amministrative agli stranieri che da tempo vivono nei nostri comuni, sosterrà l’iniziativa promossa dal presidente della Giunta regionale toscana Enrico Rossi per la concessione del diritto di cittadinanza a chi nasce in Italia da genitori stranieri”.