Manovra, Filippeschi: “15 settembre mantenere alto livello mobilitazione, consolidare posizioni unitarie. Sindaci speranza cittadini in momento buio”

14 settembre 2011 | Pubblicato in: News

“Mantenere alto il livello della mobilitazione e quello delle nostre proposte alternative, dell’affermazione dell’autonomia come risorsa responsabile. Questo dev’essere l’impegno dei sindaci e degli amministratori locali per la giornata del 15 settembre. Se siamo coerenti ed incisivi i cittadini si sentono rappresentati, distinguono, hanno una speranza in un momento buio”. Così il sindaco di Pisa Marco Filippeschi, presidente nazionale di Legautonomie, intervenuto stamani a Firenze, nel Salone dei Duegento di Palazzo Vecchio all’assemblea dell’Anci Toscana.

 “Il coraggio dell’autoriforma, le posizioni avanzate e unitarie che abbiamo preso vanno consolidate – ha detto Filippeschi – di certo spingono ad un cambiamento radicale dell’assetto politico. Perché è interesse di tutte le comunità locali, da chiunque governate, riconquistare un governo affidabile nel rapporto con l’Unione europea e nello scenario di una crisi che è globale. Altrimenti gli incubi che viviamo diventeranno un’inevitabile realtà”.